Glaucoma

Il glaucoma designa una serie di malattie degli occhi di origine diversa con conseguente perdita di fibre nervose che nei casi estremi possono portare alla cecità dell’occhio interessato. Come trattamento sono disponibili medicamenti, operazioni e operazioni al laser.

Vantaggi

Senza trattamento il glaucoma può provocare entro mesi, raramente anche entro giorni un calo visivo.

Indicazioni

L’esame oftalmologico ha rivelato un glaucoma, malattia degli occhi dovuta ad un aumento della pressione intraoculare e/o insufficiente perfusione del nervo ottico con tipica malattia del nervo ottico.

La regolazione della pressione intraoculare è realizzata tramite l’umore acqueo. Esso viene prodotto nel segmento anteriore dell’occhio, circola nella camera anteriore e finalmente viene riassorbito attraverso l’angolo iridocorneale nel canale di Schlemm.

Nel caso di disturbo del flusso, l’umore acqueo si accumula all’interno dell’occhio e la pressione intraoculare aumenta. Negli stadi iniziali l’acuità visiva non cambia, il paziente non nota dunque né il cambiamento a livello del nervo ottico né il cambiamento del campo visivo. Senza trattamento il glaucoma può provocare entro mesi, raramente anche entro giorni un calo visivo.

Nel caso in cui non si riesce ad abbassare la pressione intraoculare in un modo sufficiente con medicamenti (gocce, pastiglie), esiste un intervento chirurgico. L’obbiettivo è di migliorare il flusso dell’umore acqueo oppure di diminuire la produzione dell’umore acqueo.

Procedura

Che cosa aspettarsi

L’intervento chirurgico è realizzato nella maggior parte dei casi sotto anestesia locale retrobulbare (iniezione di anestetico dietro al bulbo oculare). Raramente è necessario  eseguire una anestesia generale.

Il 70 % dei pazienti con una pressione intraoculare elevata può essere regolata sufficientemente con l’intervento. Può essere necessario continuare con i medicamenti (gocce) usate prima dell’intervento,eventualmente può essere necessario dopo anni di riprendere l’intervento. In alcuni casi può essere impossibile tramite l’intervento diminuire la pressione intraoculare, che aumenta progressivamente con valori molto elevati (glaucoma maligno). In questo caso, ulteriori trattamenti, per esempio un ritocco con il trattamento dell’iride, operazione di cataratta, crio coaugulazione oppure vitrectomia (asportazione del corpo vitreo) possono diventare necessari.

Preparazione

Prima dell’intervento preghiamo di avvisare il specialista in caso di assunzione di medicamenti anticoagulanti (Marcumar, Sintrom) oppure antiaggreganti (Aspirina, Tiatral) per poterli sospendere due settimane prima dell’intervento.

Piano di trattamento

Esistono diversi tipi di interventi. Vengono eseguiti sotto il microscopio operatorio, alcuni anche con l’aiuto di laser. I possibile interventi usati al giorno d’oggi sono:

Iridectomia
È nella periferia dell’iride, tramite chirurgia oppure con un laser formiamo una piccola apertura per migliorare il flusso dell’umore acqueo attraverso l’angolo iridocorneale (vedi disegno). L’indicazione principale per questo intervento è un aumento acuto della pressione intraoculare (glaucoma acuto).

Operazione filtrante
Tramite una piccola apertura nella sclera creiamo una nuova via d’uscita per l’umore acqueo fino sotto la congiuntiva, in più creiamo una piccola iridectomia (foro nella periferia dell’iride). L’iridectomia può anche essere creata prima dell’intervento con un laser. L’intervento migliora il flusso dell’umore acqueo dal segmento anteriore dell’occhio (vedi immagine 2).

Incisione dell’angolo iridocorneale (goniotomia, trabeculotomia, goniocuretage)
Nel caso di glaucoma congenito realizziamo una separazione delle piccole membrane davanti al peculo, che occludono la via d’uscita tramite un piccolo coltello oppure con ulteriori strumenti fini. In questo modo aumentiamo il flusso dell’umore acquoso nel segmento anteriore.

Viscocanolostomia
Acciamo una incisione dell’angolo iridocorneale e iniettiamo un prodotto gelatinoso nel canale di Schlemm per migliorare il flusso.

Sclerectomia
L’intervento si esegue con l’incisione dell’angolo iridocorneale e in seguito con l’escissione di un piccolo pezzo della sclera sopra il canale di Schlemm. Il corpo ciliare, responsabile della produzione dell’umore acqueo, viene criocoagulato oppure cicatrizzato tramite luce laser. In seguito la produzione dell’umore acqueo diminuisce. Questo metodo viene utilizzato spesso nel caso di glaucoma secondario, per esempio dopo una trombosi venosa nell’occhio oppure in seguito ad una malattia diabetica avanzata.

Trattamento laser nell’angolo iridocorneale
Con una anestesia locale della cornea viene applicata una lente a contatto sul bulbo oculare e l’angolo iridocorneale viene trattato in sette posizioni con la luce laser di poca intensità. Questo trattamento è usato per diminuire un aumento della pressione intraoculare non troppo elevata.

Combinazione di operazione filtrante con operazione di cataratta (operazione di cataratta e di glaucoma)
Le tecniche operatorie moderne permettono di operare la cataratta e il glaucoma in due interventi oppure in uno solo. Prima realizziamo un’operazione di cataratta con facoemulsificazione ed impianto del cristallino e impianto di una lentina artificiale, in seguito realizziamo un’operazione filtrante.

Iridectomia profonda
Trattasi di un nuovo metodo con creazione di una bozza filtrante sottocongiuntivale senza entrata nella camera anteriore. Durante l’intervento un piccolo pezzetto della sclera viene tolto sopra il canale di Schlemm.

Recupero

Dopo l’intervento chirurgico è necessario suturare la piccola apertura a livello dell’occhio con dei punti molto fini. Il materiale di sutura può riassorbirsi da solo dopo pochi giorni o settimane oppure può essere lasciato in sede oppure tolto in uno dei controlli post-operatori.

Per garantire una buona guarigione viene applicata una pomata antibiotica regolarmente e, dopo l’intervento viene applicato un bendaggio oculare. In caso di glaucoma congenito oppure glaucoma secondario per esempio in inseguito ad una infiammazione dell’occhio, una trombosi dell’occhio oppure nel diabete mellito è spesso necessario l’uso di medicamenti che impediscono la cicatrizzazione della congiuntiva (anti-metaboliti, per esempio mitomicina C, fluorouracile).

Questi medicamenti possono essere applicati una volta sola durante l’intervento (mitomicina C) oppure diverse volte dopo l’intervento (fluorouracile) localmente.

Comportamento consigliato dopo il trattamento o terapia

Dopo L’intervento:

  • evitare sforzi fisici
  • applicare regolarmente le gocce ed assumere/prendere le pastiglie prescritte
  • è assolutamente necessario controllare regolarmente la pressione oculare da un medico
  • non è possibile guidare l’automobile
  • la preghiamo di avvisar immediatamente il medico nel caso di forte arrossamento dell’occhio operato, dolori acuti oppure mal di testa o calo visivo

Rischi e complicazioni

L’intervento di glaucoma e il trattamento laser fanno parte della chirurgia di base in oftalmologia. Non esiste però chirurgia priva di complicazioni.

Con un’operazione di filtrazione può diventare necessario toccare il canale d’uscita per una revisione in caso di Atalamia (camera anteriore piatta).

Una cataratta persistente può peggiorare più in fretta dopo un tale intervento. Altre possibili complicazioni sono emorragie nell’occhio, ferite, infezioni ed effetti collaterali ai medicamenti, occlusione dei vasi centrali dell’occhio oppure dei vasi centrali del nervo ottico causati dalle iniezioni perioculari. Questi possono provocare una diminuzione dell’acuità visiva o una perdita dell’acuità visiva. Reazioni allergiche (cuore, respirazione, circolazione) sono estremamente rare, un’anestesia abbondante al nervo e la palpebra può provocare un passeggero disturbo di masticazione.

 

Contattaci

Un servizio completo

Ticino Health vi offre tutto da un’unica fonte: una consulenza competente, proposte personalizzate con piano di trattamento, numerose prestazioni supplementari e un’assistenza personale in loco.

image description

Destinazione
Ticino

Swiss mediterrannean healthcare & wellness

Per saperne di più